Salta navigazione.
Home

Domenica 05/02/17 ore 20 OPENJOBMETIS VARESE vs EA7 ARMANI MILANO radiocronaca in esclusiva su Radio Hinterland

ascolta la diretta OPENJOBMETIS VARESE vs vs EA7 EMPORIO ARMANI a partire dalle 20. Radiocronaca di Matteo Cipriani e Emanuele Naretti commento di Diego Mortalò regia di Jacopo Di Pietro

Dalla grande rimonta contro il Darussafaka in Eurolega alla "classica delle classiche" contro la Pallacanestro Varese. L'Olimpia riparte dalla pericolante Varese per ridare slancio al suo campionato dopo lo stop di lunedì scorso arrivato ad Avellino. Primo posto ancora solido per i biancorossi, ma seconda trasferta consecutiva per la formazione di Repesa che non deve dare per scontato il risultato.

A maggior ragione contro una formazione che proprio settimana scorsa ha vinto la sua prima partita con il nuovo coach Attilio Caja, peraltro ex di turno avendo allenato i milanesi in due differenti momenti dal 2002 al 2004 e nella stagione 2007-2008. Non ci sarà ancora un altro ex come Bruno Cerella per l'infortunio al pollice, ma dovrebbe essere l'ultima partita in cui l'oriundo italo-argentino dovrà stare fuori dal parquet a causa della frattura al pollice che lo ha bloccato da inizio gennaio (difficile il rientro a Istanbul con l'Efes, più probabile domenica prossima con Brescia). Così tornerà a essere il momento delle scelte per coach Jasmin Repesa con 13 giocatori a disposizione, anche se in campionato comunque ci dovrà essere rotazione a causa del turnover degli stranieri. Ad Avellino fu il turno di Hickman, a Varese potrebbe essere il turno di Dragic, per ora sempre in campo in questa stagione, ma apparso svuotato nelle ultime uscite finendo un po' ai margini delle rotazioni ad esempio nell'ultimo match di Eurolega con soli 11 minuti sul parquet (rispetto ai suoi 20.0 di media). Di certo le sfide degli ultimi anni a Masnago sono sempre state un po' particolari per l'EA7, dalla miglior prestazione stagionale di Jenkins l'anno scorso, autore di 31 punti (cosa che normalmente faceva sommando 4 o 5 partite), allo show incredibile di due anni fa di Marshon Brooks che segnò ben 37 punti, a un memorabile derby del 2006 quando l'allora Armani Jeans vinse 79-92 facendo una partenza a razzo con il primo quarto finito 4-36. Sandro Pugliese da "Il Giorno"