Salta navigazione.
Home

Domenica 14/05/17 ore 19.30 EA7 ARMANI MILANO vs BETALAND CAPO D'ORLANDO radiocronaca in esclusiva su Radio Hinterland

ascolta la diretta EA7 EMPORIO ARMANI vs BETALAND CAPO D'ORLANDO a partire dalle 19.30 Radiocronaca di Alessandro Margotti e Matteo Cipriani regia di Giuseppe Nuzzo RESETTARE TUTTO, cancellare il disastro e ripartire come se nulla fosse successo. O meglio, consci che se l'approccio sarà quello della prima partita pure la serie dei quarti di finale contro Capo d'Orlando può diventare un ostacolo insormontabile. Questa sera l'Emporio Armani gioca gara 2 al Forum contro la formazione siciliana che nel primo appuntamento di venerdì ha sorpreso tutti, forse anche loro stessi che avevano già festeggiato l'accesso ai playoff come fosse uno scudetto ed erano consapevoli di scontrarsi contro la corazzata del campionato. E invece l'EA7 in gara 1 è affondata come se fosse una barchetta: «Complimenti a loro, sono stati migliori, concentrati e soprattutto non erano nervosi. Noi, invece ce lo siamo creati da soli, il nervosismo, partendo male, con tante palle perse, quasi da record - tuona coach Jasmin Repesa - abbiamo provato a ribaltare con una chimica particolare alla fine, ma non avremmo meritato ad essere onesti. Avevamo come obiettivo essere attenti e pazienti, abbiamo fatto tutto il contrario. Sono arrabbiato per l'approccio che ha influenzato tutta la partita». La pressione ora e sui biancorossi che sono obbligati a vincere, questa sera per riportare la serie in parità e poi almeno una volta a Capo d'Orlando. E seppur la cosa può sembrare banale, invece l'Olimpia lontano da casa non vince da 2 mesi: dal 12 marzo quando sbancò Sassari e dunque sarà tutt'altro che semplice. «Se le cose vanno male bisogna avere la forza di reagire - dice Repesa - dipende tutto da noi. Se abbiamo ansia e nervosismo possiamo perdere con chiunque. Hanno talento e sono ben allenati, non vanno sottovalutati, ma se perdiamo tre volte con loro o con chiunque altro significa che non meritiamo di andare avanti, siamo nelle nostre mani». Così l'EA7 scenderà in campo con il coltello tra i denti al Forum sperando che tutti facciano un passo in avanti di responsabilità oltre alla straordinario Pascolo, eroe triste (visto la sconfitta) e solitario della prima partita. NON CI SARÀ ancora Sanders, Repesa non se la sente di rischiare ancora il ginocchio dell'americano, ma il cambio di passo dovrà partire dalla difesa perché 87 punti subito dall'Orlandina in casa non possono essere un buon viatico per trovare il successo. Diretta alle 19.30 su Sky Sport 2 e su Radio Hinterland (94.6 fm, www.radiohinterland.com). Sandro Pugliese da "Il Giorno"